Mostre

1994 Missonologia

Nel 1994 a luglio, in occasione delle sfilate, Pitti Immagine e il Comune di Firenze conferiscono a Ottavio e Rosita Missoni il  ‘Premio Pitti Immagine’ con la seguente motivazione: “Quarant’anni fa Ottavio e Rosita iniziavano un’originale e creativa ricerca nella maglieria: righe, colore, fantasia, invenzione. Nasceva uno stile del tutto inedito che portava estro e arte nella quotidianità del vestire e che il pubblico avrebbe subito imparato ad amare. Unici tra i massimi protagonisti della grande moda internazionale, i Missoni fanno vivere nella maglieria la magia dei colori, la fisicità dei materiali, la tecnica innovativa e raffinata delle trame e degli orditi, il senso profondo della loro cultura. Nel loro lavoro si esprime una straordinaria tradizione di alto artigianato, uno spirito che essi rivendicano con orgoglio e che continua a pervadere armonicamente la loro vita e la loro attività. Pitti  Immagine e Firenze sono onorate di riconoscere a Ottavio e Rosita Missoni il premio per una inimitabile carriera”. Per l’occasione Pitti Immagine organizza la mostra ‘Missonologia’, una grande retrospettiva tematica con più di 100 capi espostipervenuti dal loro archivio,  che si terrà al Ridotto del Teatro della Pergola.Viene pubblicato da Electa l’omonimo volume, un libro destinato a diventare un documento della storia della moda e del costume italiano di questi ultimi quarant’anni.

In Ottobre la mostra ‘Missonologia’ viene ampliata ed allestita negli spazi del Museo Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente di Milano.

Nel 1995  in dicembre la Japanese Nagoya Fashion Association mette in scena una riedizione della ‘Missonologia’ al Nagoya City Museum.


Fotogallery